Antonella Ruggieri e I Musicanti sul palco del Cous Cous Fest

antonella ruggiero bassa

Il cartellone della 25° edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale in programma a San Vito Lo Capo (Trapani) da venerdì 16 a domenica 25 settembre, si arricchisce con il concerto di Antonella Ruggiero e i Musicanti.

Antonella Ruggiero e I Musicanti si esibiranno live, domenica 18 settembregiorno in cui avrebbe dovuto tenersi il talk and music di Paola Turci che aveva scelto il Cous Cous Fest come uno dei pochissimi eventi a cui partecipare quest’anno e che invece, per i noti motivi di salute che l’hanno costretta ad annullare gli impegni di questa estate, non potrà essere presente all’evento.

Sul palco della spiaggia di San Vito Lo Capo ci sarà dunque Antonella Ruggiero, storica voce dei Matia Bazar considerata fra le più belle del panorama italiano, insieme a I Musicanti, ensemble di musicisti che da oltre 20 anni, sotto la guida di Gregorio Caimi, contaminano la tradizione musicale siciliana con quella di altri Paesi del Mediterraneo e dell’Africa, per un concerto unico nel suo genere.

 Questa la line-up completa della manifestazione: Dargen D’Amico (venerdì 16), Eugenio Bennato TarantaPower (sabato 17) Antonella Ruggiero e I Musicanti (domenica 18)  Med Free Orkestra (lunedì 19), Ermal Meta aftershow Eman e Cordio (martedì 20), Piero Pelù aftershow Brama (mercoledì 21), Lello Analfino (giovedì 22), Orchestra Popolare Notte Della Taranta (venerdì 23), Shantel (sabato 24), Agricantus (domenica 25).

Il Cous Cous Fest è un festival unico nel suo genere: dieci giorni di gare con chef internazionali, degustazioni, incontri e concerti gratuiti sulla spiaggia all’insegna dello slogan “Love Never Stops” riunendo, come da tradizione, Paesi e culture diverse per promuovere la pace, lo scambio e la multiculturalità.

 Novità dell’edizione di quest’anno saranno i Talk and music, incontri e interviste che vedranno protagonisti Ermal Meta e Piero Pelù in un dialogo alla loro scoperta e riscoperta oltre la musica.

Il Campionato del mondo di cous cous, il Bia Cous cous world championship, è il momento centrale del Cous Cous Fest: una gara tra chef internazionali all’insegna dello scambio e dell’integrazione. Quest’anno sono 8 le squadre di chef in gara provenienti da: Argentina, Brasile, Costa d’Avorio, Francia, Italia, Marocco, Palestina e Tunisia.

Anche quest’anno sul palco del festival arrivano i grandi interpreti della cucina italiana che presenteranno le loro creazioni, naturalmente a base di cous cous. Filippo La Mantia, Peppe Giuffrè, Andy Luotto, Andrea Lo Cicero, Antonella Ricci e Giorgione: sono questi alcuni dei protagonisti dei cooking show.  “Quest’anno è un grande anno: il Cous Cous Fest e tutti noi festeggiamo i 25 anni, un quarto di secolo – racconta Filippo La Mantia che proprio a San Vito Lo Capo ha aperto il suo primo ristorante – . Sono veramente felice di avere preso parte all’inizio di un’era che ha visto grandi ospiti, cuochi provenienti da tutto il mondo e il sostegno di sponsor di rilievo. San Vito lo Capo è sempre stata una bella cittadina ma questo festival le ha dato una grinta, una proiezione verso il futuro incredibile. Rivolgo i miei complimenti a tutto lo staff dell’agenzia Feedback che ha creato un evento straordinario a cui sono veramente fiero di partecipare”.

Sul palco dei cooking ci saranno lunedì 19 settembre lo chef Salvatore Lipari del ristorante Saperi e Sapori di Bagheria ed Edoardo Musacchia del ristorante Vela di Sciacca (Ag). Martedì 20 settembre è il turno di Katia Abrignani del ristorante Gna’ Sara di San Vito Lo Capo, Peppe Giuffrè del Favignana Premium Resort di Mangia’s e, alle ore 20, di Giorgione con la partecipazione speciale di Giusi Battaglia, protagonista della trasmissione Giusina in cucina che, al termine dell’incontro firmerà le copie del suo libro. E ancora, mercoledì 21 settembre le ricette di Peppe Alongi e Antonio Vultaggio del Disìo ristorante siciliano e Laccialoro osteria siciliana di San Vito Lo Capo, della Federazione cuochi regionale e dello chef Andrea Lo Cicero, il “Barone” del Gambero Rosso. Giovedì alle ore 12 spazio a Francesco Tosco del resort Borgo San Rocco di Savoca (Me) e a Gaetano Quattropani del Valentino Catering di Palazzolo Acreide (Sr). Un focus sarà dedicato al Territorio, le tradizioni e i lievitati identitari in Sicilia, e uno al Trial: alimenti, nutraceutica e salute. Per gli appassionati di vino domenica 18 settembre alle ore 20:30 c’è il wine tasting di Tenute Orestiadi mentre domenica 25 gran finale con Andy Luotto.

Cous cous per tutti i gusti al villaggio gastronomico del festival. Sono oltre 30 le ricette tra cui scegliere nei menu proposti dalle Case del cous cous, i tre punti di degustazione del festival: la Casa del cous cous Al Waha gestita dallo chef Peppe Buffala Casa del cous cous sanvitese gestita dallo chef Peppe Salmeri e la Casa del cous cous dal mondo gestita dalla chef Piera Spagnolo. Per degustare i cous cous occorre acquistare il ticket degustazione da 12€, fino al 15 settembre in promo sul sito www.couscousfest.it a 10 euro.

Il Cous Cous Fest è organizzato dall’agenzia Feedback, in partnership con il Comune di San Vito lo Capo, il sostegno di Bia CousCous, Conad, ElectroluxUniCredit e il supporto del progetto “Don’t touch”, promosso dalla cooperativa sociale Badia Grande. La direzione artistica è invece di Massimo Bonelli (www.massimobonelli.it), già direttore artistico del Concerto del Primo Maggio di Roma, oltre che consulente discografico, event manager e produttore, e della sua iCompany (www.icompany.it), tra le realtà di riferimento della scena musicale attuale nazionale.

Media partner ufficiali dell’evento sono: Rai Isoradio, il Giornale di Sicilia, TGS e RGS.

Facebook
Twitter
LinkedIn