Il festival
dell'integrazione culturale

Make Cous Cous not War

È il 1998 quando, sul finire dell’estate, una piccola cittadina della provincia di Trapani ospita una manifestazione dedicata al cous cous, piatto tipico del territorio, molto diffuso nell’area del Maghreb, ma quasi del tutto sconosciuto nel resto d’Italia. Obiettivo della rassegna è quello di celebrare un cibo povero, radicato nell’area mediterranea, attraverso una gara internazionale capace di aggregare, nel nome del cous cous, popoli, storie, tradizioni, culture e religioni differenti. Nasce così il Cous Cous Fest, rassegna di enogastronomia del Mediterraneo che ha reso San Vito Lo Capo capitale mondiale del cous cous, dell’accoglienza e della multiculturalità.

Dal 1998, una storia di successi

Giunto alla sua 26a edizione, il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo è riconosciuto come un evento culinario di fama internazionale, che celebra l'integrazione culturale e la diversità attraverso il piatto simbolo del Mediterraneo e non solo: il cous cous. Nel 2019, il cous cous è stato inserito nel Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, che ne riconosce il valore culturale e la capacità di unire popoli e tradizioni. Edizione dopo edizione il festival si è affermato come palcoscenico per promuovere la pace e la fratellanza tra i popoli, valorizzando allo stesso tempo le bellezze di San Vito Lo Capo, circondata da acque cristalline e spiagge da paradisiache. Fin dal 1998, chef provenienti da oltre 20 nazioni si sono dati appuntamento qui per sfidarsi nel segno della pace, proponendo centinaia di ricette originali nel corso degli anni. Il Cous Cous Fest è un’esperienza multisensoriale che unisce tradizione, creatività e divertimento.
Nel corso degli anni il programma del Cous Cous Fest si è arricchito sempre più, spaziando dagli appuntamenti culinari a quelli culturali, musicali e di intrattenimento. Il festival offre oggi un'agenda ricca di eventi e attività di grande rilievo. San Vito Lo Capo, grazie al successo della manifestazione, è ormai una destinazione imperdibile per chef stellati, grandi aziende del settore food, rinomate testate giornalistiche e importanti esperti di enogastronomia. Non mancano poi ospiti d'eccezione legati al mondo della cultura e dello spettacolo. Imperdibili anche i concerti che negli anni hanno portato sul palco oltre 160 artisti, da big della musica italiana a star internazionali come i Negramaro, Pino Daniele, Fiorella Mannoia, Mahmood, Noemi, Carmen Consoli, Alvaro Soler, Caparezza e i The Kolors si sono esibiti per il pubblico del Cous Cous Fest, creando un'atmosfera unica, capace di incantare tutti gli spettatori. Ecco così che, granello dopo granello, il Cous Cous Fest è diventato la casa di migliaia di persone, un luogo dall’atmosfera magica che cattura, ammalia e ruba il cuore di chi lo visita.

Palmares

Classifica dei Paesi vincitori
per numero di vittorie

Italia
(2002, 2009, 2014, 2015, 2022)
Tunisia
(1998, 2000, 2004, 2010, 2018)
Israele
(1999, 2007, 2013)
Costa D’avorio
(2006, 2008)
Francia
(2011, 2012)
Palestina
(2001, 2016)
Algeria
(2005)
Angola
(2017)
Marocco
(2003)
Messico
(2023)
Romania
(2021)
Senegal
(2019)

Paesi

Elenco dei Paesi che hanno partecipato negli anni

Afghanistan
Algeria
Angola
Argentina
Brasile
Costa D’Avorio
Egitto
Eritrea
Francia
Israele
Italia
Libano
Marocco
Mauritius
Messico
Palestina
Perù
Portogallo
Romania
Senegal
Spagna
Stati Uniti
Tunisia

Presidenti

Elenco dei presidenti di giuria delle varie edizioni

Eleonora Baldwin (2021)
Joe Bastianich (2017)
Giusi Battaglia (2023)
Stefano Bonilli (2007, 2008)
Fiammetta Fadda (2018)
Paolo Marchi (2011, 2012, 2014, 2022)
Giacomo Mojoli (2001, 2002)
Davide Paolini (2005, 2006)
Roberto Perrone (2013)
Edoardo Raspelli (1999, 2000, 2009, 2010)
Claudio Sadler (2015, 2016)
Enzo Vizzari (2003, 2004)
Enzo e Paolo Vizzari (2019)